28.mar.2013 Servizi Legali 2.0: la start up Docracy, come scambiare e firmare documenti on line

docracy

Docracy è una repository per documenti legali e commerciali, una nuova start up nata per risolvere i problemi burocratici che assillano le nostre giornate.

Si tratta di una piattaforma web open source, dove gli utenti possono caricare, condividere, personalizzare e firmare documenti di vario tipo. Quanto più i documenti circolano e sono firmati e quindi validati, tanto più cresce l’affidabilità della piattaforma.

Docracy nasce da un’intuizione di Matt Hall e John Watkinson che partendo dalle loro necessità di imprenditori, elaborano l’idea durante la maratona di scrittura codici ” TechCrunch Disrupt hackathon” di New York nel 2011, si tratta di un evento-competizione per hacker e programmatori.

Continuano poi a sviluppare il progetto e sono finanziati da First Round Capital, Vaizra Seed Fund, Quotidian Venturese e Rick Webb, una storia molto simile a quella di tante start up che stanno nascendo negli ultimi anni.

Docracy parte dalla risoluzione di un problema molto comune e molto sentito, ossia la pessima relazione che quasi tutti abbiamo con la burocrazia, sia come cittadini che come imprenditori, e cerca di fornire degli strumenti facili e immediati da usare. Non è uno sportello legale, nel senso che non fornisce consulenza, ma molti dei documenti sono caricati da avvocati e da esperti di vario tipo, sono divisi per categorie e sono personalizzabili dall’utente.

Questa la loro mission: ” We want to create a library of industry standard documents which will help you save on legal fees and transaction costs“. Quindi una sorta di data base aperto e implementabile, per risparmiare tempi e costi di transazione. Vi è una parte pubblica e una parte privata, dove avvengono le operazioni in maniera sicura e certificata. Il servizio è agli inizi, sono curiosa di sapere come lo implementeranno, se ci sarà un’evoluzione a pagamento con account premium, o se terrà lo spirito hacker degli inizi.

L’ambito dei servizi legali sta generando nuove e interessanti evoluzioni, si tratta inoltre di capire se anche in Italia si può fare qualcosa, dato che il bisogno di partenza c’è ed evidente a tutti i cittadini alle prese con la burocrazia italiana!

www.docracy.com

Commenti disabilitati