04.apr.2012 Spinlister ovvero il bike-sharing peer-to-peer

spinlister

Il consumo collaborativo si sta ormai estendendo a molteplici campi: pensiamo alla casa, o all’automobile, o ad altri oggetti che possediamo ma che non usiamo quotidianamente. Si tratta di cose che possiamo condividere, mettendole on-line su piattaforme specifiche e ricavandoci dei benefici di vario tipo, spesso prettamente economici perché si tratta di affittare i propri oggetti. Se siamo invece degli utilizzatori possiamo vedere la cosa anche dal punto di vista opposto: non acquistiamo i beni  che usiamo poco perché sappiamo che potremo comunque averne accesso, attraverso dei sistemi di condivisione.

E’ questo il meccanismo che regola molti dei servizi nati negli ultimi anni, nel 2011 è nato a Los Angeles il bike-sharing peer to peer, che appunto differisce dai vari bike-sharing comunali.

Io cittadino possiedo una bicicletta che utilizzo saltuariamente, quindi posso garantirne l’accesso ad altre persone, creando un profilo per la mia bici sulla piattaforma Spinlister, che mi permetterà di affittarla in maniera sicura e in accordo con delle semplici regole che in fondo costituiscono il valore aggiunto del servizio.

Il design del servizio in questo caso consiste principalmente nell’offrire una cornice, un luogo di incontro diretto tra domanda e offerta.  Ma fa di più, conferisce al servizio un mood ben preciso, che è quello dell’attivismo su due ruote, un aura “cool” per cui le bici messe in rete hanno spesso delle qualità estetiche o funzionali che le rendono appetibili. Spesso si tratta di biciclette vintage, o sono il risultato dell’assemblaggio eseguito dal proprietario, o sono super accessoriate.  Splinster funziona come marchio di sicurezza per cui chi affitta sa che l’utilizzatore si prenderà cura della sua bici, e che in caso di imprevisti sarà risarcito.

Quello che sta accadendo a questo tipo di piattaforme è che si stanno trasformando in veri e propri “brand di servizio”, con dei valori e un’immagine da comunicare. Scegliere una piattaforma piuttosto che un’altra significa prendere una decisione ben precisa, aderire ad un sistema valoriale o comunque sentirsi più vicini ad una tipologia di offerta, al mondo rappresentato dal servizio.

www.spinlister.com/