13.dic.2011 TASK RABBIT: UN’IDEA DI SERVICE DESIGN PER SVOLGERE LE INCOMBENZE QUOTIDIANE.

task rabbit

Si moltiplicano le idee di servizio volte a risolvere i problemi della quotidianità combinando tre elementi esistenti: la prossimità fisica, la comunità di persone disponibili, l’organizzazione in rete.

Mettendo insieme questi tre opportunità è nato il servizio Task Rabbit, una piattaforma on-line che fa incontrare domanda e offerta.

La domanda è quella di incombenze quotidiane da svolgere, piccoli lavoretti che molto spesso non si ha il tempo di realizzare e che sono classificati in categorie tematiche: shopping, consegna a domicilio,  aiuto domestico, assistenza “virtuale” al computer, oppure tipologie di aiuto ad alto know how (elettronica, idraulica, carpenteria ecc.).

L’offerta è quella di persone che hanno del tempo libero e la conoscenza necessaria per svolgere diverse mansioni, spesso sono pensionati, disoccupati, casalinghe con bambini già cresciuti o lavoratori che vogliano diversificare e implementare in qualche maniera la loro attività.

Per far incontrare queste due soggetti è nato Task Rabbit, un sito dove è possibile postare una mansione (“task “appunto) e farla svolgere a qualcuno disponibile (un corridore,  visualizzato nel coniglio, “rabbit”).

Nel postare una mansione bisogna indicare con precisione di cosa si tratta e quanto si è disposti a pagare per farla eseguire. Quindi uno dei “rabbit” iscritti può valutare la proposta e decidere se accettarla. Per diventare un “rabbit” è necessario iscriversi e passare un processo di selezione abbastanza duro: ho svolto un simil “costumer journey” all’interno del sito e ho visto che è necessario prima compilare un application form, se approvato si passa al successivo step di video intervista, il terzo passo consiste nella verifica di sicurezza e affidabilità e solo alla fine si potrà avere accesso all’on-line training program che conferisce la qualifica di rabbit. Il processo sembra lungo ma in realtà è agevole, lo dimostra il gran numero di rabbit presenti nel sito e il successo del servizio.

task rabbit

Task Rabbit è nato nell’area di San Francisco per poi diffondersi in altre città degli Stati Uniti, Los Angeles, Boston, Chicago e anche New York, dove fra l’altro è già presente un servizio simile, agentanything nel quale i “rabbit-agenti” sono studenti invece che persone qualsiasi, anche se scelti con un sistema di selezione meno duro.

La rete facilita l’incontro fra domanda e offerta, il territorio di quest’incontro è per eccellenza sede del service design, che non a caso sta vivendo una stagione d’oro proprio in questo periodo di crisi ad alto tasso di tecnologia. La crisi facilita la nascita di servizi spontanei e collaborativi, la tecnologia l’organizzazione di questi.

taskrabbit

L’immagine di sopra viene dal sito  http://www.themathhattan.com

http://www.taskrabbit.com