04.ott.2012 Tre servizi selezionati per l’ADI INDEX 2012: Agorà, Casa.italo, Videum

adi

L’ADI INDEX 2012, la pubblicazione di ADI (Associazione per il Disegno Industriale) che raccoglie la selezione del miglior design italiano messo in produzione nel 2012, ha segnalato tre progetti nella categoria Design dei Servizi. Martedì 2 ottobre alla Triennale di Milano si è tenuto l’evento di presentazione del volume, nel quale si può trovare la selezione dell’osservatorio permanente del design, suddivisa per varie aree, pubblicato dall’ADI insieme con l’editore Corraini, a cura di Maria Cristina Tommasini con progetto grafico dello studio zup.

I tre progetti segnalati sono dei veri e propri servizi erogati e messi in funzione nel 2012, condizione  necessaria per essere ammessi alla selezione e poter concorrere all’assegnazione del XXIII Compasso d’Oro.

I tre servizi sono:

Agorà, servizio dati in ambito ospedaliero, di Isao Hosoe Design per Loccioni.

Casa.italo, centro servizi a supporto del viaggiatore, di Stefano Boeri architetti e dotodotodot per NTV Nuovo Trasporto Viaggiatori.

Videum, portale video, di Leandro Agrò e Roberto Ascione per Publicis Healthware International.

Agorà è un servizio realizzato in collaborazione con Ospedali Riuniti di Ancona per il monitoraggio real time dei processi di cura, in modo facilitare la fruizione da parte del personale specializzato. Il servizio consiste in una sorta di centro dati con una rete wireless che eroga e distribuisce i dati on the cloud, i quali possono essere accessibili in ogni reparto. In questo modo gli operatori sanitari possono scambiarsi dati clinici, ma anche prenotare farmaci. Una parte di questi dati è consultabile gratuitamente dai pazienti, che costituiscono la seconda tipologia di utenza di questo servizio.

agora

Casa.italo è un centro servizi a supporto del viaggiatore della compagnia NTV che possiede un fronte esterno interattivo che eroga differenti prestazioni quali l’acquisto biglietti e informazione sugli orari, non a caso nell’interfaccia sono integrati monitor LCD e ticket vending machine. E’ definito come uno “spazio fluido e tecnologico,” nel quale è compresa un’area di sosta con un’interfaccia di navigazione in rete, distribuzione di riviste, sedute a scomparsa, opportuni cestini per la raccolta differenziata.

casaitalo

Videum è un portale che permette e facilita l’accesso all’informazione medica. La ricerca è organizzata definendo dei filtri per lingua e patologia e in questa maniera si possono scegliere i video di proprio interesse, i quali possiedono anche una trascrizione testuale. Come riporta l’Index “il transcript non soltanto può essere usato per navigare all’interno del video cliccando sulle singole parole del transcript, ma soprattutto consente ai motori di ricerca – come Google – di indicizzare al meglio il video per il contenuto specifico.”

videum

La selezione effettuata per questo ADI Index 2012 si è concentrata sui servizi a cura della persona, sia che si tratti del viaggiatore che del paziente.

Il tema della salute e dei servizi sanitari sta vivendo una nuova stagione di esplorazione e progettazione, anche grazie alle nuove tecnologie di comunicazione. L’obiettivo infatti è migliorare le fasi di contatto, accesso, ricezione e trattamento delle informazioni,  ed eventuale scambio e diffusione.

Sono rimasta inoltre colpita dal fatto che nella selezione non sia apparso nessun caso di servizio collaborativo. La crisi e l’inventiva dei cittadini hanno generato numerosi casi di startup, basate su servizi erogati a metà tra pubblico e privato, che sono proprio il risultato di questa spinta creativa dal basso, dove gli utenti sono progettisti e erogatori della prestazione.

Se inizialmente la qualità di questi servizi era difficilmente misurabile, adesso essi si stanno strutturando maggiormente, con modelli di business ad hoc, scalabilità e replicabilità.

Probabilmente nella prossima selezione si potrà cogliere la registrazione di questo fenomeno.

http://www.adidesignindex.com/it/

Commenti disabilitati